La Respirazione Circolare Consapevole

L’attenzione al modo di respirare aumenta le potenzialità del respiro, il quale consente lo scambio vitale con l’ambiente in cui si vive

Bluevolution rebirthing

sostiene la nostra salute fisica e favorisce lo sviluppo emotivo, dell’intelletto e della coscenza.

Intervenire quindi consapevolmente sugli atti alternati di inspirazione ed espirazione, per il benessere fisico, emozionale, mentale e spirituale, è possibile.

Oltre all’apparato organico respiratorio ( bronchi, polmoni, ecc.) l’avvicendarsi del ritmo del respiro di inspirazione ed espirazione, mette in movimento anche quello nervoso, digestivo e della circolazione sanguinea; si può anche modulare il volume d’aria respirata e così ampliare la qualità dei propri pensieri, emozioni, immagini e dell’ energia vitale.
Questo tipo di respirazione ( che viene utilizzata ad esempio nelle varie modalità di Rebirthing ) è circolare e consapevole. Circolare perché  senza pause tra inspirazione ed espirazione e viceversa; consapevole perché c’è l’attenzione nel mantenere una partecipazione attiva.
Nella respirazione circolare e consapevole, le fasi del respiro si uniscono; connettendo armoniosamente l’avvicendarsi dei principi vitali di “Yin” ( inspirazione-espansione-interno-ecc.) e di “Yang” (espirazione-contrazione-esterno-ecc.) la respirazione è completa, non solo addominale, o toracica, o clavicolare. L’idea è che tutto il corpo dovrebbe respirare, senza forzature, ma con determinazione, fiducia e fluidità.
In questa tecnica respiratoria, l’inspirazione e l’espirazione si eseguono attraverso una particolare respirazione con il naso e l'utilizzo delle glottide (attraverso la bocca solo se le cavità nasali sono, per qualche motivo, occluse ). Questa modalità permette di ottenere i benefici di un più dolce ed energizzante respiro, senza perdere d’efficacia.
Il ritmo, nella respirazione circolare consapevole, può variare da momento a momento e da persona a persona; anche il tempo di svolgimento può variare secondo le condizioni e le situazioni contingenti, ma servono almeno 20/30 minuti respirazione continuata ininterrotta per innescare una “connessione di respiro” profonda e soddisfacente. Anche la fase di post-respirazione detta di “integrazione”, dove la persona lascia emergere e osserva interiormente il vissuto dell’esperienza respiratoria, ha tempi variabili e è di grande importanza.
Durante le sessioni di gruppo o individuali  di respirazione circolare consapevole, che si possono svolgere anche in acqua ( di solito calda a temperatura corporea, ma anche più fresca ) è sempre consigliata la presenza di un rebirther  (persona qualificata e con esperienza in questo tipo di respiro ) in quanto possono verificarsi sblocchi emozionali molto forti, o particolarmente intensi, che vanno quindi gestiti con riguardo e competenza. La respirazione circolare in sé è sconsigliata a persone con problemi cardiaci o con eccessiva instabilità psichica.

INFO: Adriano Bontempi ( counselor-rebirther, formazione professionale all'Istituto Oceano sintesi di Milano nel 2001-2003 /// master Reiki Usui dal 1996 - ideatore metodo ReiWa ) incontri individuali e di gruppo per la crescita personale e il benessere psicofisico

cell.: 389.07.31.063 / e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  sito: www.bluevolution.it